eShowcard | Cineteatro Socrate
cinema, eshowcard, e.showcard, agis, anec, agis puglia, regione puglia, puglia, teatro, spettacoli, imood, e.showcard basic, e.showcard university, la passione entra in scena, teatri, card, convenzioni, università, bari, lecce, taranto, foggia, brindisi, bat, concerti
441
single,single-gestori,postid-441,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-1.0a,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive

Cineteatro Socrate

30 Set Cineteatro Socrate

Logo
Cinema

Via Brennero, 25 – 70013 Castellana Grotte (BA)

Foto SocrateIl So.C.R.A.Te oggi è uno dei contenitori più importanti del nostro paese. E’ importante ricordare che, nel lontano 1984, cominciò a circolare in paese la voce che il cinema Milleluci doveva essere abbattuto per dare posto a delle civili abitazioni. La cosa destò grande preoccupazione tra la cittadinanza, anche perché stessa sorte sarebbe toccata qualche anno dopo all’altro cinema “Il Lucciola”, che fu realmente abbattuto per far posto a delle nuove costruzioni. Nel giro di pochi anni il nostro paese si sarebbe trovato senza un importante contenitore culturale quale appunto poteva essere un cinema. Visto l’unanime desiderio di tutti i castellanesi di vedersi salvare il proprio cinema, la Socra (cooperativa a responsabilità limitata dei soci della Cassa Rurale ed Artigiana costituita nel 1980 con lo scopo di organizzare il tempo libero dei suoi soci) decise di intavolare con i proprietari dell’immobile una trattativa per acquistare il Milleluci. Le trattative, dopo innumerevoli intoppi burocratici andarono a buon fine e l’11 ottobre del 1985, nella sede della Cra in via Roma veniva firmato il compromesso dell’acquisto del cinema Milleluci, con la consegna da parte dei proprietari della società Meridional Tours. Il grosso era stato fatto, ma era necessario fare tutta una serie di lavori di ristrutturazione (moquettes, tende, sipario, velario, mantovane, palco, ripitturazione generale, impianto elettrico, bagno, porte, camerini, ed altro), ma solo dopo quattro mesi il cinema era stato rimesso a nuovo. Il 12 aprile 1986 ci fu il tradizionale taglio del nastro, così Castellana riaveva nuovo di zecca il suo cinema, che per l’occasione cambiava anche nome, da “Milleluci” diventava “Cine – Teatro So.C.R.A.Te.”. Grazie alla lungimiranza dei consigli di amministrazione di Socra e CRA, non era stato acquistato un semplice immobile, ma era stato salvato dall’azione delle ruspe un angolo di Castellana, un pezzo della nostra storia, un aspetto della nostra cultura. Con questa operazione, culturalmente parlando, il valore dello stabile era stato accresciuto, perché Castellana oltre ad aver salvato il suo cinema si ritrovava anche con un bel teatro. Infatti grazie ad ulteriori lavori di ristrutturazione, iniziati il 1988 e terminati la fine del 1989 veniva allargato il palco, che ancora oggi è uno dei più grandi e spaziosi del circondario. Nel corso degli anni sono state fatte altre migliorie, dal punto di vista legale, la proprietà della struttura il 9 novembre 1999 è passata dalla Socra alla Cassa Rurale, anche se per i soci e per i castellanesi tutti, l’importanza è che ancora oggi quella struttura continui a vivere, considerato che senza ombra di dubbio il Cine-Teatro So.C.R.A.Te lo si può considerare uno dei maggiori contenitori culturali del paese* Attualmente il cineteatro So.C.R.A.Te è gestito da Piero Montefusco, operatore culturale in collaborazione con l’Associazione culturale “CULTURA IN TANDEM” per le attività di comunicazione e promozione